Uno e trino

Résumé : Nella storia dello Stato costituzionale si sono affermate diverse concezioni della separazione dei poteri, uno dei principi essenziali del liberalismo. Ai due poli estremi, da una parte, quella "giacobina" che vede il giudiziario subordinato ai due poteri gemelli del legislativo e dell'esecutivo; dall'altra, quella americana che garantisce l'autodifesa di ciascun potere attribuendogli strumenti di interferenza negli ambiti propri delle altre funzioni. La Costituzione italiana del 1948 ha voluto un'organizzazione del potere dello Stato insieme uno e trino, ed una magistratura fortemente indipendente a difesa della legalità. La tensione fra la magistratura e la maggioranza di governo rappresenta oggi uno dei nodi intorno ai quali si giocano i destini della "seconda repubblica", in cui il sistema elettorale maggioritario favorisce la minaccia di derive antiliberali da parte delle maggioranze politiche. Il dibattito costituzionale, che questo testo si propone di introdurre, è destinato a svolgere un ruolo decisivo nella vita politica italiana dei prossimi mesi.
Type de document :
Autre publication
1994
Liste complète des métadonnées

https://jeannicod.ccsd.cnrs.fr/ijn_00000310
Contributeur : Pasquale Pasquino <>
Soumis le : vendredi 27 décembre 2002 - 22:18:50
Dernière modification le : mardi 24 avril 2018 - 17:20:08
Document(s) archivé(s) le : samedi 3 avril 2010 - 20:23:07

Identifiants

  • HAL Id : ijn_00000310, version 1

Collections

Citation

Pasquale Pasquino. Uno e trino. 1994. 〈ijn_00000310〉

Partager

Métriques

Consultations de la notice

191

Téléchargements de fichiers

275